Ho una malattia cardiovascolare: posso fare sport?

cuore

Ho una malattia cardiovascolare: posso fare spor

Un’attività fisica regolare anche a bassa intensità, come camminare a passo svelto, nuotare, andare in bicicletta o praticare esercizi come nella ginnastica dolce, sono elementi importantissimi alla pari della terapia farmacologica o di una buona e sana alimentazione.
L’esercizio fisico regolare ha innumerevoli effetti benefici come migliorare il controllo glicemico nei diabetici, ridurre la pressione arteriosa negli ipertesi, diminuire il tasso di colesterolo cattivo e favorire l’aumento del colesterolo buono nel sangue. Inoltre, aiuta a mantenere uno stile di vita sano a 360 gradi e facilità la perdita di  peso e l’abbandono del vizio del fumo di sigaretta

Quali sport posso praticare?

Dovremmo scegliere in primis un’attività che sia di nostro gradimento e adatta alla nostra condizione fisica.

A tal proposito, è opportuno prima di iniziare l’attività fisica rivolgersi al medico dello sport o al cardiologo di riferimento per valutare che non ci siano controindicazioni.
Sarebbe auspicabile che vi sottoponeste ad un test da sforzo per avere un maggiore visione delle vostre reali condizioni fisiche.
Generalmente vengono consigliate attività a bassa intensità come andare in bicicletta, nuotare,  camminare  a passo sostenuto.
A grandi linee è importante è praticare l’attività motoria almeno tre volte alla settimana e per un periodo di tempo sufficiente di almeno  30 minuti; l’ideale sarebbe raggiungere almeno 150 minuti di attività a settimana.
Durante la stagione invernale potreste praticare sport e attività al coperto (nuoto, tapis roulant, stretching, ginnastica dolce, ginnastica in acqua, yoga, ecc.) presso opportune palestre; in tale occasione, per l’iscrizione, sarà necessario essere in possesso di un certificato di idoneità fisica che potrà rilasciarvi il vostro medico sportivo di fiducia.
Per mantenere una buona motivazione nel corso del tempo, è consigliabile praticare un’attività sportiva di gruppo o con la guida di un buon istruttore o allenatore che saprà motivarci a dovere.

Quali precauzioni è meglio prendere?

  • Non riprendete mai dall’oggi al domani un’attività sportiva abbandonata ormai da 10 o 20 anni.
  • Ricominciate progressivamente perché il vostro fisico non ha più le stesse capacità di allora.
  • Non fate mai sforzi senza un preliminare riscaldamento adeguato. Se praticate l’attività fisica per 1 ora, dedicate 20 minuti al riscaldamento.
  • Concludete la sessione con una fase di recupero di una decina di minuti.
  • Se fumate cercate di non farlo almeno nelle due ore che precedono e nelle due ore che seguono l’attività fisica.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *